Bed and Breakfast - Agriturismo - Puglia - Salento - Ostuni - Lecce - Brindisi - Carovigno - Mare - Vacanze

Il Giardino degli Ulivi B & B, è situato nelle campagne di Carovigno a 1 km dalla costa Adriatica S Sabina, a 6 km dal centro abitato, a 3 km dalla Stazione Ferroviaria, a 25 km dall' aeroporto di Brindisi e dalla città.
Qui si possono Intraprendere lunghe camminate, scoprire le meravigliose spiagge, scogliere, parchi naturali, come la riserva naturale dello stato di “Torre Guaceto” con la folta vegetazione e gli animali che la circondano un vero paradiso naturale che l'uomo protegge.
Scoprire la Città di Carovigno, ultimo colle a Sud dell' altopiano delle Murge, confina a Nord con il mare Adriatico, a Ovest con Ostuni, a sud est con Brindisi.
Città antichissima, abitata infatti fin dalla prima età della pietra, con diversi resti ritrovati dall'uomo, presenti ancora oggi sul territorio. Suggestivi ed inusitati i percorsi rupestri che svelano, nascosti negli anfratti del suolo eroso dallo scorrimento delle acque piovane, i tesori della Puglia sotterranea.
 

OSTUNI - http://www.comune.ostuni.br.it/

Ostuni nota anche come Città Bianca per via del suo caratteristico centro storico interamente dipinto con calce bianca. Rinomato centro turistico, per il 2009 ha ricevuto la Bandiera Blu e le cinque vele di Legambiente per la pulizia delle acque della sua costa e per la qualità dei servizi offerti. Ostuni sorge su tre colli ad una altezza di 218 metri s.l.m. Importanti e numerose le presenze di strutture dette "masserie", ovvero antiche fattorie fortificate presenti sia nella selva ostunese che nella marina, dove si svolgeva l'attività agricola dei grossi proprietari terrieri. La sua città vecchia, detta La Terra, è inconfondibile per l'accecante monocroma colorazione del suo abitato, rigorosamente bianco. Ostuni è un affascinante groviglio di stradine anguste e tortuose, un susseguirsi di corti, piazzette e vicoli che un tempo facevano capo a cinque porte che si aprivano nella cinta muraria, munite di torri, piombatoi e bertesche. 
 

ALBEROBELLO - http://www.comune.alberobello.ba.it/

Alberobello è un Comune della collina murgiana in provincia di Bari, di circa 10.000 abitanti, dichiarato patrimonio dell'umanità dall'Unesco nel 1996. Sorge nella Valle d'Itria e si trova in posizione equidistante tra il Mar Adriatico e il Mar Ionio. Sul colle orientale vi è la città nuova con caratteristiche architettoniche moderne, sull'altra sommità, disposta ad occidente, s'allineano i "Trulli" in un agglomerato urbano suddiviso in due Rioni: "Monti" e "Aia Piccola", entrambi monumento nazionale.I "Trulli" sono un esempio architettonico di valore universale, in quanto costituiscono una testimonianza unica, o quantomeno eccezionale, di una civiltà o una tradizione culturale scomparsa e offrono un esempio di un tipo di costruzione o di complesso architettonico che illustra un periodo significativo della storia umana.

CASTELLANA GROTTE - http://www.grottedicastellana.it/

Castellana Grotte è nota principalmente per il complesso carsico delle grotte di Castellana, tra i più vasti e suggestivi d’Italia. Le grotte di Castellana costituiscono il più grande complesso carsico italiano mai esplorato dall'uomo. La visita si snoda lungo uno scenario affascinante per circa 1 km. Il complesso carsico prosegue ben oltre il tratto aperto al pubblico ed esplorato, ed accoglie una concentrazione di opere d'arte frutto del lento defluire dell'acqua nelle profondità della terra, stalattiti e stalagmiti dai mille colori, fluorescenze d'alabastro, laghetti sotterranei, un mondo che solo la fervida immaginazione della natura poteva creare e rendere accessibile.

FASANOLANDIA - http://www.zoosafari.it/

Lo Zoo safari Fasanolandia di Fasano (BR) è il primo zoo parco faunistico in Italia ed uno tra i più grandi di Europa per numero di specie presenti. Accoglie infatti circa 1700 esemplari di 200 specie diverse, in una zona con macchia mediterranea estesa per circa 140 ettari.


POLIGNANO A MARE - http://www.comune.polignanoamare.ba.it/

Polignano a Mare Il nucleo più antico della cittadina sorge su uno sperone roccioso a strapiombo sul mare Adriatico .Di notevole interesse naturalistico sono le sue grotte marine e storicamente importanti sono il centro storico e i resti della dominazione romana. Nel 2008, 2009 e 2010 Polignano a Mare ha ricevuto la Bandiera Blu, riconoscimento conferito dalla Foundation for Environmental Education alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto in relazione a parametri quali la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.Esso si caratterizza per una costa alta e a tratti frastagliata, sulla quale hanno sbocco numerose lame. Una di queste, Lama Monachile, è la profonda insenatura immediatamente a ovest del centro storico, così chiamata perché in passato vi si è attestata la presenza della foca monaca. Lungo la costa, sono numerose le grotte marine.

   

LECCE - http://www.comune.lecce.it/comunelecce/

È situata nella parte più pianeggiante del Salento e nel cuore di un'area densamente urbanizzata. Capoluogo e maggiore centro culturale della penisola salentina, sede dell'omonima arcidiocesi e di un'università, è posta a 11 chilometri dalla costa adriatica e a 23 da quella ionica. È il capoluogo di provincia più orientale d'Italia. E' la città dove più elaborato è stato lo sviluppo dell'arte barocca in pietra leccese, un calcare malleabile e molto adatto alla lavorazione con lo scalpello. Si parla, infatti, di barocco leccese e per la bellezza dei suoi monumenti è definita la Firenze del Sud.La città è stata inserita (unica città italiana) nella lista "Best in travel 2010" di Lonely Planet quale città da visitare nel 2010, insieme ad altre nove, per la bellezza dei suoi monumenti e del suo centro storico barocco.

MARTINA FRANCA - http://www.comune.martina-franca.ta.it/

Martina Franca è nota per il festival musicale della Valle d'Itria, sorge sulle propaggini meridionali della Murgia, al confine delle province di Taranto, Brindisi e Bari.
Le vie di Martina presentano una particolare depressione al centro della strada, a differenza delle altre strade moderne che hanno invece il manto stradale a "schiena d'asino": quando piove, l'acqua piovana scorre al centro strada lasciandone asciutti i lati, senza arrivare alle cantine poste nel sottosuolo. Da un punto di vista architettonico il centro storico è per lo più in stile barocco e rococò, ben visibile nelle chiese (ad esempio la già Collegiata, ora Basilica, di San Martino). L'attuale pavimentazione è stata rifatta negli Ottanta, ma un tempo la differenza del basolato delle stradine indicava la logistica del centro storico. Infatti le strade principali che conducevano alle antiche porte, quindi fuori da centro storico, erano fatte con pietra lavica nera, mentre quelle labirintiche che conducevano verso l'interno erano realizzate con pietre bianche. In alcuni lembi delle stradine si riscontra ancora questa differenza cromatica.

 

CISTERNINO - http://www.comune.cisternino.br.it/

Cisternino è un comune di dodicimila abitanti della provincia di Brindisi. Si affaccia sulla valle d'Itria, nella cosiddetta Murgia dei trulli. Negli ultimi anni Cisternino ha conosciuto un processo di cambiamento del proprio assetto economico, con una crescita considerevole del settore del turismo. Mantiene una piccola economia agricola e della trasformazione dei suoi prodotti, anche l'artigianato è uno dei settori che caratterizza particolarmente l'economia locale.
Centro storico: esempio di "architettura spontanea", ove si trovano palazzi storici (palazzo del Governatore, palazzo Vescovile, palazzo Amati, palazzo Lagravinese, palazzo Devitofranceschi, torre Capece).
Torre di Porta Grande o Normanno-Sveva: di epoca medievale, alta 17 metri, questa torre costituiva l'ingresso principale della città. In alto, sulla sommità, vi è una piccola statua di San Nicola. È stata sottoposta nei secoli a vari riadattamenti, l'ultimo dei quali nel 1995.